Lo scooter elettrico spaziale BMW CE 04 diventa un mezzo della Polizia

Lo scooter elettrico spaziale BMW CE 04 diventa un mezzo della Polizia

BMW cerca ancora di promuovere il suo scooter elettrico dall'aspetto non convenzionale. Mantenendo le forme futuristiche, il CE 04 diventa un mezzo per la Polizia, con lampeggianti, sirena e 130 km di autonomia.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Moto Elettriche
BMW
 

Lo scorso luglio BMW ha presentato l'erede dello scooter elettrico C Evolution, chiamandolo semplicemente CE 04. Sicuramente un prodotto non convenzionale, soprattutto per il design, che si pensava fosse dovuto solo al classico prototipo appariscente. BMW invece ha poi stupito un po' tutti mantenendo praticamente inalterate le linee, che fanno sembrare CE 04 quasi un mezzo uscito da un film di fantascienza.

Linee spaziali che potrebbero essere al servizio anche delle forze di Polizia, come la stessa BMW ha mostrato in occasione del Milipol Trade Show di Parigi. Lo scooter elettrico tedesco è stato personalizzato nella livrea, guadagnando alcuni dei colori usati dalle forze dell'ordine nei vari Paesi, oltre a lampeggianti e sirene.

BMW CE 04 Police

Sul fronte tecnico invece non cambia nulla, ricalcando le specifiche del modello di serie. Troviamo un motore elettrico da 31 kW di potenza di picco, in grado di effettuare accelerazioni repentine, soprattutto per lo 0-50 km/h che viene chiuso in 2,6 secondi.

Il tutto è supportato da una batteria al litio da 8,9 kWh, che garantisce fino a 130 km di autonomia, più che sufficienti per un pattugliamento che sarebbe ovviamente cittadino.

Per chi fosse interessato alla versione di serie, ricordiamo che gli ordini non sono ancora aperti, ma il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 12.000 euro, a cui sottrarre eventualmente gli incentivi statali.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor24 Ottobre 2021, 12:25 #1
alle moto e agli scooter elettrici bisognerà aggiungere il cordino al polso come per le moto d'acqua, se no il rischio è che qualcuno dia gas con troppo entusiasmo e che il veicolo parta, lasciando lì il guidatore
kreijack24 Ottobre 2021, 17:47 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
alle moto e agli scooter elettrici bisognerà aggiungere il cordino al polso come per le moto d'acqua, se no il rischio è che qualcuno dia gas con troppo entusiasmo e che il veicolo parta, lasciando lì il guidatore


Forse si, ma senz'altro non è questo il caso. Ricordo le prove dei 1000 anni 90 (FZR 1000, GSX 1100...), e anche loro impiegavano 2.6 secondi... ma a fare lo 0-100. Purtroppo erano fortemente limitate da impennate repentine e slittamenti delle ruote.

Adesso con i moderni controlli di trazione immagino che la situazione sia migliorata...

Decisamente uno 0-50 in 2.6sec non è sensazionale.
walterego22124 Ottobre 2021, 22:48 #3
Originariamente inviato da: kreijack
Forse si, ma senz'altro non è questo il caso. Ricordo le prove dei 1000 anni 90 (FZR 1000, GSX 1100...), e anche loro impiegavano 2.6 secondi... ma a fare lo 0-100. Purtroppo erano fortemente limitate da impennate repentine e slittamenti delle ruote.
Adesso con i moderni controlli di trazione immagino che la situazione sia migliorata...
Decisamente uno 0-50 in 2.6sec non è sensazionale.

Con il buon vecchio Booster elaborato facevi 0-50 in 3.0sec

Il rischio di ribaltarsi con le due ruote è sempre esistito, sia con le accelerazioni che con delle pinzate ignoranti sull'anteriore.
Oggigiorno tra limitatori ed elettronica la cosa è difficilmente attuabile ancor più se parliamo di mezzi elettrici il cui peso è sensibilmente superiore. Questo senza nulla togliere all'erogazione ed alla coppia che son capaci di generare.

P.S.
Altre batterie da ricaricare per la Germania. Altro carbone da bruciare per produrre energia.
popomer25 Ottobre 2021, 13:57 #4
sembra un oggetto di scena di un film di serie B anni 80

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^