Fiat, Opel, Citroën e Peugeot, 12 nuovi van elettrici più moderni e con più autonomia

Fiat, Opel, Citroën e Peugeot, 12 nuovi van elettrici più moderni e con più autonomia

Stellantis durante un evento dedicato ha annunciato una nuova gamma completa per tutti i suoi van elettrici. Le novità più importanti sono per i fratelli maggiori

di pubblicata il , alle 11:38 nel canale Trasporti elettrici
OpelCitroenFiatPeugeot
 

Durante il Commercial Vehicles Ambition Day organizzato in Marocco, Stellantis ha dato un colpo di spugna a tutta la sua gamma di van di varie dimensioni. Il Gruppo aveva coinvolto tempo fa tutti i suoi marchi presenti nel segmento per il lancio dei modelli 100% elettrici che, a onor del vero, sono sempre parsi un pizzico deludenti dal punto di vista delle caratteristiche.

Stellantis Electric Van

Dunque, è arrivata la decisione di rinnovare tutta la gamma, contemporaneamente, cambiando in un colpo solo 12 modelli di 4 brand diversi. Le novità iniziano dai "gemelli" Opel Combo, Fiat Doblo, Citroën Berlingo e Peugeot Partner. I nuovi van elettrici compatti raggiungono ora 330 km di autonomia, circa 50 km in più rispetto alla generazione precedente. Il motore resta da 100 kW di potenza, ma la coppia sale a 270 Nm, la stessa della nuova unità che sulle automobili ha 115 kW. Non è chiaro dunque se possa essere una nuova versione. Viene inoltre citata una batteria da 50 kWh, ma senza specificare se capacità netta o lorda. La batteria da 54 kWh lordi potrebbe spiegare l'aumento di autonomia, insieme all'aggiunta della pompa di calore. Come sempre le differenze non sono poi molte, e i vari brand cercano di differenziarsi con i dettagli. Opel offre i fari a matrice di LED, Peugeot punta su i-Cockpit, Citroën sui sedili Confort Advance, e Fiat sulla flessibilità Magic Cargo. Da sottolineare che i due marchi francesi propongono i nuovi loghi, mentre Opel utilizza lo stesso stile Opel Vizor delle passenger cars.

Stellantis Electric Van

Si passa poi ai van da cinque metri Opel Vivaro, Citroën Jumpy, Fiat Scudo e Peugeot Expert. Anche qui il motore resta da 100 kW di potenza, e le batterie sono sempre con due tagli, da 50 e 75 kWh, lordi. Non ci sono quindi grosse novità dal punto di vista del range, che aumenta solo di 20 km, fino a 350 km, grazie a miglioramenti nell'efficienza. In alternativa c'è la proposta del fuel cell a idrogeno, con 400 km di autonomia, grazie a tre serbatoi di idrogeno, che possono essere riempiti in circa 5 minuti. In un video dedicato vi avevamo spiegato come funziona questa motorizzazione (in realtà elettrica).

Stellantis Electric Van

I più grandi della famiglia, Fiat Ducato, Opel Movano, Citroën Jumper e Peugeot Boxer, sono quelli che ottengono le novità più significative. I quattro van avranno 420 km di autonomia, grazie ad una nuova batteria da ben 110 kWh, che va a sostituire completamente le precedenti da 37 e 70 kWh, non più disponibili. La potenza di ricarica è più che discreta con un picco di 150 kW, e sale anche la potenza del motore, che con i suoi 200 kW è molto più performante del vecchio powertrain da 90 kW.

Stellantis Electric Van

Per tutta la gamma si aggiornano anche gli interni, con i nuovi infotainment, con display di dimensioni più generose e le ultime versioni dei rispettivi software. Ci sono poi 18 sistemi di assistenza alla guida, connettività migliorata, e per i modelli elettrici troviamo anche la ePTO. Le "Power Take Off" sono prese di corrente elettrica che possono alimentare, dalla batteria di trazione, altre apparecchiature elettriche, come utensili vari o, ad esempio, un vano refrigerato.

I rispettivi prezzi verranno comunicati in prossimità del lancio sul mercato dei singoli modelli.

Stellantis Electric Van

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Unax25 Ottobre 2023, 12:07 #1
quale è il senso di avere furgoni fotocopia con marchi diversi?
Haran Banjo25 Ottobre 2023, 12:13 #2
I concessionari cmq mi informano che per ora le vendite di questi van cargo elettrici sono stagnanti, tendenti allo zero.
Per quanto riguarda invece le vendite dei van "uso famiglia" finestrati in versione elettrica (es. Peugeot Traveller), le vendite sono proprio ZERO. Non ne hanno venduto nemmeno uno.
Mo4225 Ottobre 2023, 12:43 #3
Quando abbiamo abbandonato il concetto di affidabilità meccanica, per quanto riguarda i mezzi di trasporto, abbiamo compiuto un gravissimo errore.
C'erano alternative, ugualmente ecologiche, ma interessi di mercato e agende socio-ingegneristiche hanno ormai compromesso irrimediabilmente il nostro futuro.
Massimiliano Zocchi25 Ottobre 2023, 12:50 #4
Originariamente inviato da: Mo42
Quando abbiamo abbandonato il concetto di affidabilità meccanica, per quanto riguarda i mezzi di trasporto, abbiamo compiuto un gravissimo errore.
C'erano alternative, ugualmente ecologiche, ma interessi di mercato e agende socio-ingegneristiche hanno ormai compromesso irrimediabilmente il nostro futuro.


Abbandonato l'affidabilità meccanica? Ma se il powertrain elettrico non ha nulla che si può rompere e può arrivare a un milione di km!
Massimiliano Zocchi25 Ottobre 2023, 12:51 #5
Originariamente inviato da: Haran Banjo
I concessionari cmq mi informano che per ora le vendite di questi van cargo elettrici sono stagnanti, tendenti allo zero.
Per quanto riguarda invece le vendite dei van "uso famiglia" finestrati in versione elettrica (es. Peugeot Traveller), le vendite sono proprio ZERO. Non ne hanno venduto nemmeno uno.


Dipende dai modelli. Molti corrieri ormai usano solo modelli elettrici, ma il problema di Stellantis erano le specifiche secondo me. Ora le cose dovrebbero andare meglio, certo, se non esagereranno con i prezzi.
Massimiliano Zocchi25 Ottobre 2023, 12:53 #6
Originariamente inviato da: Unax
quale è il senso di avere furgoni fotocopia con marchi diversi?


È più o meno lo stesso senso di avere 4, 5 o 6 vetture tutte sulla stessa piattaforma, con lo stesso motore, la stessa batteria, ma solo carrozzeria diversa. Molti clienti non sanno della parentela tra i modelli, e scelgono semplicemente con canoni estetici o per gli interni, o per i sedili ecc.
Lo stesso per i furgoni.
Mo4225 Ottobre 2023, 13:09 #7
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
Abbandonato l'affidabilità meccanica? Ma se il powertrain elettrico non ha nulla che si può rompere e può arrivare a un milione di km!


"Elettrico" e "affidabilità meccanica" sono esattamente l'uno l'opposto dell'altro.
Laddove la gestione del sistema di locomozione è principalmente affidata a componentistiche non riparabili e/o facilmente sostituibili, siamo in presenza di una totale assenza di affidabilità meccanica.
Indipendentemente se il mezzo ci viene venduto come "eterno" o "indistruttibile".
Il marketing non salva vite umane.
Massimiliano Zocchi25 Ottobre 2023, 13:14 #8
Originariamente inviato da: Mo42
"Elettrico" e "affidabilità meccanica" sono esattamente l'uno l'opposto dell'altro.
Laddove la gestione del sistema di locomozione è principalmente affidata a componentistiche non riparabili e/o facilmente sostituibili, siamo in presenza di una totale assenza di affidabilità meccanica.
Indipendentemente se il mezzo ci viene venduto come "eterno" o "indistruttibile".
Il marketing non salva vite umane.


confondi affidabilità con riparabilità. Sulla frase finale poi, nessun oggetto commerciale salva vite umane, e qualsiasi attività umana produce impatto ambientale. Si può solo sperare di mitigare questo impatto e trovare contromisure. Se ti aspetti di salvare l'umanità con l'affidabilità meccanica, ti faccio uno spoiler: non funzionerà, a nessun livello, per nessun prodotto.
Ginopilot25 Ottobre 2023, 13:49 #9
Originariamente inviato da: Haran Banjo
I concessionari cmq mi informano che per ora le vendite di questi van cargo elettrici sono stagnanti, tendenti allo zero.
Per quanto riguarda invece le vendite dei van "uso famiglia" finestrati in versione elettrica (es. Peugeot Traveller), le vendite sono proprio ZERO. Non ne hanno venduto nemmeno uno.


Come potrebbero venderne se costano molto piu' degli ice e hanno una autonomia molto piu' ridotta? Gli acquirenti dovrebbero aumentare i prezzi dei servizi per recuperare i maggiori costi, e non sarebbero piu' competitivi.
Mo4225 Ottobre 2023, 13:56 #10
Originariamente inviato da: Massimiliano Zocchi
confondi affidabilità con riparabilità. Sulla frase finale poi, nessun oggetto commerciale salva vite umane, e qualsiasi attività umana produce impatto ambientale. Si può solo sperare di mitigare questo impatto e trovare contromisure. Se ti aspetti di salvare l'umanità con l'affidabilità meccanica, ti faccio uno spoiler: non funzionerà, a nessun livello, per nessun prodotto.


Mi spiace, ma non confondo proprio nulla.
Se qualcosa è riparabile, il suo indice di affidabilità sale di conseguenza, ergo: mi "affiderei" ad esso più di un qualcosa che non lo sia.
Purtroppo, "affidabilità" è un termine che a causa di uno spregiudicato "abuso promozionale" ha da tempo perso il suo vero significato lessicale.
Per quanto riguarda la tua postilla sulla mia frase finale: non ho mai suggerito l'impatto ambientale quale causa di perdita di vite umane, ma parlavo solo di guasti improvvisi che, ahimè, sono destinati sempre più spesso a trasformarsi magicamente in "malori" di guidatori.
Inoltre, non mi aspetto di salvare nessuna umanità, ma ritengo che tale tua ultima frase sia frutto di una probabile confusione nel comprendere ciò di cui parlavo (e perciò non te ne faccio colpe, a volte si legge di fretta e male).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^