Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Polestar cambia gli alti papaveri del team dirigenziale, e nomina un ex manager di VW

Polestar cambia gli alti papaveri del team dirigenziale, e nomina un ex manager di VW

Dopo aver mancato gli obiettivi di vendita dl 2023, il marchio svedese 100% elettrico Polestar ha deciso di cambiare totalmente il proprio team dirigenziale, sostituendo anche i manager dei reparti vendite e finanze

di pubblicata il , alle 17:06 nel canale Auto Elettriche
Polestar
 

Come spesso accade fra le case automobilistiche che mancano i propri obiettivi di crescita e/o vendita, Polestar ha fatto un "repulisti" del proprio team direzionale, vendite e finanze, assumendo - fra gli altri - un ex top manager del Gruppo Volkswagen.

La casa svedese di auto 100% elettriche ha un 2023 da dimenticare, il cui ha venduto solo 54.600 vetture, una quota di poco superiore a quella raggiunta nel 2022 (51.500 unità) e di molto inferiore al target che il marchio si era imposto, ovvero 60.000 auto (contro le 80.000 immatricolazioni inizialmente stabilite quale obiettivo annuale).

Polestar cambia squadra

Per la posizione di responsabile globale delle vendite e per quella di Chief Financial Officer (CFO) Polestar ha scelto, rispettivamente, Kristian Elvefors e Per Ansgar (sebbene quest'ultima potrebbe essere solo una nomina pro tempore), entrambi con alle spalle anni di esperienza in Volvo, come vice direttore e direttore finanziario di Volvo Cars Cina.

"Vorrei ringraziare Johan e Mike [ndr, gli ex manager] per i loro molti anni di servizio e impegno congiunti nei confronti di Polestar: tutti noi auguriamo loro ogni bene per il futuro", ha affermato Thomas Ingenlath, che per ora è ancora il CEO "Sono felice di dare il benvenuto a Per e Kristian in Polestar. La loro esperienza e le loro competenze combinate giocheranno un ruolo chiave nella realizzazione del nostro piano aziendale: garantire una crescita redditizia attraverso la nostra crescente gamma di modelli e raggiungere il pareggio del flusso di cassa nel 2025".

Polestar cambia squadra

Ingenlath è amministratore delegato di Polestar sin dal suo rilancio come marchio elettrico ed esattamente come Elvefors e Ansgar arriva da Volvo; al momento non ci sono segnali che il suo ruolo possa essere a rischio, tuttavia alcune indiscrezioni sostengono il Consiglio di amministrazione non esiterà a sostituire i dirigenti rimasti, se anche nel 2024 gli obiettivi non dovessero venire raggiunti.

E a proposito del consiglio di amministrazione, anche nella sala dei bottoni ci sono state nuove nomine, fra cui Winfried Vahland, che ha assunto il ruolo di nuovo direttore del consiglio. Vahland è attualmente membro del consiglio di sorveglianza di Proton Holdings e ha maturato una significativa esperienza come manager per le vendite di VW in Cina e come amministratore delegato di Skoda (portando le vendite del marchio a quote significative).

"Sono lieto di dare il benvenuto a Winfried nel consiglio di amministrazione", ha affermato l'ex CEO di Volvo Håkan Samuelsson, che presiede il consiglio di amministrazione di Polestar. "L'azienda trarrà vantaggio dalla sua significativa esperienza nel settore automobilistico e dal suo track record di crescita redditizia attraverso una combinazione di business di successo e sviluppo del portafoglio prodotti".

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Manu197623 Gennaio 2024, 18:32 #1
Mando il mio CV, tanto anche io sono capace di mancare gli obiettivi 2024 ^^'
Evilquantico23 Gennaio 2024, 18:43 #2
Lo saaaai che i PAPAVERIII son alti alti altiiiiiii e tu sei piccolinaaaa e tu seiii piccolinaaaaaaaa
Vash8823 Gennaio 2024, 18:56 #3
I miei vicini sono passati da una polestar 2 a una model Y, curioso di chiedere il perché, forse serviva una macchina più spaziosa. Se ne vedono parecchie qua in giro.
Evilquantico23 Gennaio 2024, 18:58 #4
Originariamente inviato da: Vash88
I miei vicini sono passati da una polestar 2 a una model Y, curioso di chiedere il perché, forse serviva una macchina più spaziosa. Se ne vedono parecchie qua in giro.


Sei in UK Vash ?
Max Power23 Gennaio 2024, 19:53 #5
Sarà per caso che da anni le Volvo sono delle cinesate a prezzi NON-SENSE

E finitela con la storia della qualità... le cose in Cina costano meno, questi mark-up sono inaccettabili
Yellowstone197724 Gennaio 2024, 11:43 #6
Secondo me da quanto hanno imposto le elettriche, hanno decretato la moret del mercato automobile privata.
Ormai è impossibile tornare indietro e sistemare i pasticci fatti da europa... godiamoci le conseguenze di veder fallire case automobilistiche e, spero, l'europa intera.

Poi sarà tutto green

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^