Un hub di ricarica per ogni quartiere, ecco l'iniziativa di Be.EV per il Regno Unito

Un hub di ricarica per ogni quartiere, ecco l'iniziativa di Be.EV per il Regno Unito

Be.EV ha aperto il suo primo hub di ricarica a Romiley quartiere metropolitano facente parte del distretto di Stockport (Manchester, Inghilterra): i quatto stalli sono i primi delle 20 stazioni di ricarica che Be.EV prevede di installare, in sinergia col comune, che riscuoterà parte dei profitti

di pubblicata il , alle 12:21 nel canale Auto Elettriche
 

Be.EV, azienda britannica che fornisce infrastrutture per la ricarica pubblica delle auto a batteria, ha firmato a marzo 2022 un accordo con lo Stockport Council da 15 milioni di sterline "per rivoluzionare le infrastrutture di trasporto elettrico nel distretto", installando un hub di ricarica (con stalli di diversa potenza) in ogni quartiere.

Ricarica pubblica ultrafast Regno Unito

Recentemente a Romiley sono stati installati i primi quattro stalli di Be.EV, ovvero 3 colonnine per cicli di carica rapidi (2 ultra fast e una fast che usano il connettore CCS) e una per la ricarica veloce (le classiche quick con corrente in AC che sfruttano il cavo Tipo 2).

La ricarica è aperta a tutti i modelli di vetture a batteria, e per le prime 24 dall'installazione i proprietari di un'auto elettrica hanno potuto caricare gratuitamente la propria vettura: successivamente, per i soci Be.EV la società ha riservato una tariffa scontata.

Romiley si trova a 10 minuti dalla M60, in uno snodo strategico del circuito autostradale britannico, da cui transitano mediamente 83.000 veicoli al giorno: Stockport ha quasi 2.700 veicoli elettrici immatricolati, i cui conducenti potranno ricaricare ora la propria auto, in modo funzionale al tempo di sosta a disposizione, mentre si spostano o visitano i rivenditori vicini.

Ricarica pubblica ultrafast Regno Unito

Con questa iniziativa, il distretto di Stockport potrà entrare a far parte della più grande rete pubblica di ricarica per veicoli elettrici nella Grande Manchester, collegando le comunità di tutto il Regno Unito, con la sicurezza di un partner affidabile nel garantire continuità al servizio, visto che Be.EV può vantare l'alta efficienza della sua rete, con una disponibilità operativa del 99,6% dal lancio dell'azienda, avvenuto nel 2019.

Be.EV ha finanziato tutti i costi iniziali di installazione e operativi per l'hub di Romiley Precinct, oltre a gestire la progettazione, la costruzione, l'installazione del sito e la manutenzione continua, offrendo una soluzione chiavi in mano per il Comune di Stockport, cui spetterà una percentuale dei guadagni, come da accordi stilati fra le parti e diffusi tramite il comunicato stampa ufficiale. Le entrare andranno saranno utilizzate per fornire servizi alle comunità locali più fragili.

Cllr Mark Roberts, membro del gabinetto per i cambiamenti climatici e l'ambiente, ha dichiarato:

"È fantastico vedere il primo punto di ricarica in funzione dopo l’accordo firmato nel 2023; l'intera Stockport, compreso il Comune, i residenti e le imprese, deve apportare grandi cambiamenti per ridurre le nostre emissioni adesso, in modo da smettere di contribuire al cambiamento climatico e fornire questa nuova infrastruttura ci aiuterà in questo viaggio impegnativo. L'installazione di più caricabatterie per veicoli elettrici è un elemento chiave per il consiglio per quanto riguarda il suo impegno ad agire contro il cambiamento climatico mentre puntiamo a Stockport a essere carbon neutral entro il 2038".

Cllr Grace Baynham, membro del gabinetto per i parchi, le autostrade e i servizi di trasporto, ha aggiunto:

"I nuovi caricabatterie saranno una grande risorsa per i nostri residenti, in luoghi in cui potranno accedervi facilmente. Abbiamo lavorato duramente per identificare le aree per i nuovi caricabatterie e non vedo l'ora che ne siano disponibili di più per i residenti nei prossimi mesi".

Ricarica pubblica ultrafast Regno Unito

Asif Ghafoor, CEO di Be.EV, ha commentato:

"Siamo orgogliosi di vedere il primo hub della nostra partnership con Stockport Council attivo e funzionante ed entusiasti di installare infrastrutture di ricarica più all’avanguardia in tutto il distretto. Il Comune di Stockport sta anticipando i tempi, fornendo una ricarica affidabile, ultrarapida e rapida da utilizzare per i suoi residenti che non dispongono di un proprio parcheggio fuori strada, generando al contempo ulteriore affluenza per le piccole medie imprese locali, soprattutto negozi di vendita al dettaglio. Mi sento di incoraggiare altre Pubbliche Amministrazioni nel seguire la strada intrapresa da Stockport: siti come questi sono perfetti per raggiungere contemporaneamente gli obiettivi di transizione a emissioni zero e fornire una spinta alle imprese locali".

 

 

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano24 Gennaio 2024, 12:26 #1
ottima lungimiranza del distretto, speriamo si prenda spunto da tale iniziativa

-----------

sull'articolo noto una frase da correggere

Le entrare andranno saranno utilizzate per fornire servizi alle comunità locali più fragili
Notturnia24 Gennaio 2024, 13:23 #2
Certo.. dopo che avranno coperto le spese.. per quello si spendono 15 milioni.. nessun comune italiano può spendere tutti quei soldi per qualche sito di ricarica.. follia..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^