Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Zeekr ha prodotto il primo lotto del SUV elettrico X. Attesa per l'arrivo in Europa

Zeekr ha prodotto il primo lotto del SUV elettrico X. Attesa per l'arrivo in Europa

La casa cinese di proprietà di Geely ha già prodotto il primo lotto della X meno di due mesi dopo il lancio ufficiale. A breve le prime consegne

di pubblicata il , alle 09:55 nel canale Auto Elettriche
Zeekr
 

La Zeekr X è la nuova auto elettrica del marchio cinese, uno dei tanti di proprietà del colosso Geely. È basata sulla piattaforma SEA, che condivide, così come le misure, con la Volvo EX30 presentata proprio in questi giorni.

Oggi, tramite la sua pagina Weibo (che consigliamo di seguire per informazioni, foto e video su questo e altri modelli), ha pubblicato una foto che mostra la prima X uscita dalla catena di montaggio, con il team che probabilmente lavora su quella linea.

Zeekr X

In realtà la didascalia aggiunta alla foto fa comprendere come le vetture già pronte siano diverse: "Il primo lotto di veicoli di produzione è uscito ufficialmente dalla catena di montaggio dopo 56 giorni dal lancio, e ancora una volta ha mostrato la velocità di Zeekr".

Meno di due mesi dunque dall'annuncio all'effettiva produzione, ed infatti i primi clienti cinesi dovrebbero ricevere la vettura che hanno ordinato tra pochi giorni, alla metà di giugno. Nel frattempo alcuni esemplari raggiungeranno anche le varie showroom in Cina.

Ricordiamo che la Zeekr X ha un prezzo in Cina equivalente a circa 30.000 dollari (anche meno per la versione base) ed è quindi molto attesa, proprio per i propositi di portare sul mercato un'elettrica premium, ma con un prezzo competitivo. Dopo la Cina il secondo mercato dovrebbe essere quello europeo, anche se mancano molti dettagli.

Ma proprio la "sorella" Volvo EX30 potrebbe averci dato un assaggio di dove può arrivare Zeekr (ovvero Geely) con il prezzo. La compatta Volvo parte da circa 36.000 euro, mostrando che la grande capacità produttiva e l'ampio portfolio di marchi possono permettere prezzi aggressivi forse mai visti prima, anche alle nostre latitudini.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^