Qualcomm, innumerevoli tecnologie per le auto moderne

Qualcomm, innumerevoli tecnologie per le auto moderne

Nel corso del suo evento Automotive Redefined: Technology Showcase, Qualcomm ha presentato una moltitudine di tecnologie per il settore automotive in rapido cambiamento

di pubblicata il , alle 16:31 nel canale Tecnologia
Qualcomm
 

La presenza di Qualcomm sulle auto di nuova generazione si fa sempre più consistente. L'azienda statunitense che si occupa di processori e di tecnologie di comunicazione agisce da tempo in diversi ambiti dell'auto, come i sistemi di infotainment, ma anche le soluzioni di assistenza alla guida e il 5G. Quest'ultima è una delle tecnologie che più di altre sta cambiando il mondo dell'automotive insieme a elettrificazione, ADAS e guida autonoma, sicurezza, IA, C-V2X, ovvero la capacità dei veicoli di scambiarsi vicendevolmente le informazioni, e Car-to-Cloud.

Qualcomm sempre più coinvolta nel mondo dell'automotive

In una serie di eventi virtuali dal titolo "Automotive Redefined: Technology Showcase", Qualcomm ha annunciato tutte le novità alle sue piattaforme dedicate al settore automotive e lo stato dell'arte delle sue tecnologie. Una serie di annunci che conferma ancora una volta come l'industria dell'auto sia ormai fortemente interconnessa allo sviluppo tecnologico e offra alle case tecnologiche opportunità sempre più interessanti. Dal 2002 Qualcomm lavora nel settore e a oggi più di 100 milioni di veicoli usano le soluzioni di Qualcomm Automotive. Oltre alle soluzioni di connessione, il brand offre CPU, GPU, DSP, processori neurali, sistemi di gestione dell'energia, Computer Vision, sistemi per la localizzazione e la gestione del cockpit digitale con le funzionalità di infotainment, SoC per gli ADAS, e molto altro.

Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit

Il 5G è adesso una delle tecnologie che maggiormente interessano a Qualcomm. Mentre tra il 2013 e il 2014 solo due case automobilistiche hanno lanciato veicoli con 4G, tra il 2017 e il 2021 saranno più di 18 le case automobilistiche a lanciare nuove auto con supporto tecnologico 5G. In Italia già tre operatori telefonici offrono servizi commerciali in 5G, ovvero TIM, Vodafone e WindTre.

Il 5G non è una tecnologia isolata, ma va a potenziare altri supporti tecnologici presenti nell'auto. Lavorando con le connessioni Wi-Fi 6 interne ai veicoli di nuova generazione, ad esempio, può migliorare le trasmissioni all'interno del veicolo. Ma può anche migliorare la localizzazione del veicolo o lavorare insieme alle tecnologie C-V2X per potenziare le comunicazioni da auto ad auto.

Una delle tecnologie di Qualcomm più rilevanti è la piattaforma Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit, che si basa sui più recenti avanzamenti nello sviluppo dei processori dell'azienda e ora anche del processo costruttivo a 5 nanometri.

Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit funge da hub centrale per l'elaborazione ad alte prestazioni, visione artificiale, intelligenza artificiale ed elaborazione multi-sensore con una configurazione software flessibile per affrontare il calcolo, prestazioni ed esigenze di sicurezza specifiche per quella zona o dominio.

Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit

Dall'introduzione delle piattaforme basate sull'intelligenza artificiale, Qualcomm Technologies ha iniziato a lavorare con fornitori come LG, Google, Panasonic e altri, fino a raggiungere il culmine del proprio lavoro con la piattaforma Snapdragon Automotive Cockpit di terza generazione, oggi di grande successo. Questa tecnologia è alla base di diversi tipi di esperienze all'interno del veicolo.

Si parla di esperienze altamente intuitive per l'assistenza virtuale in auto, basate su IA, tecnologie all'avanguardia per la gestione di audio coinvolgente e ricche esperienze visive capaci di garantire interazioni naturali tra veicolo e conducente, oltre che la sicurezza sia del conducente che dei passeggeri.

Ma Qualcomm non si ferma qui e annuncia la quarta generazione della piattaforma Snapdragon Automotive Cockpit. Con il miglioramento delle dotazioni hardware all'interno del veicoli, l'introduzione di nuove tecnologie e l'applicazione di norme di sicurezza stradale che fanno sempre più affidamento sulle soluzioni di guida autonoma, servono piattaforme sempre più avanzate in grado di supportare i miglioramenti. Questo riguarda l'elaborazione di contenuti audio e video, la scalabilità su sistemi con caratteristiche diverse e la flessibilità, come il supporto dello strumento Car-to-Platform di Qualcomm.

La quarta generazione utilizza la CPU Qualcomm Kryo di sesta generazione e la GPU Qualcomm Adreno di sesta generazione, insieme a Qualcomm Spectra come Image Signal Processor (ISP). Lo scopo è basare su un unico chip un'intera piattaforma per la gestione di tutte le componenti del veicolo. Non solo la CPU di cui è dotata è in grado di gestire varie funzionalità del veicolo, ma anche la GPU gioca un ruolo determinante. I veicoli di nuova generazione sono dotati di diversi display ad alta risoluzione per media, navigazione e altri cluster in altri punti del veicolo ad alta definizione. La nuova GPU Adreno può gestire applicazioni grafiche complesse a consumi contenuti, così come display multipli ad alta risoluzione, permettendo a conducente e passeggeri di godere di immagini tridimensionali definite.

Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit

Le piattaforme sono inoltre dotate di una pipeline di elaborazione della grafica migliorata in modo tale da supportare più ingressi di telecamere ad alta definizione contemporaneamente, molto utili per poter fornire al conducente una visualizzazione dell'interno dell'auto o di ciò che vi sta intorno. Inoltre, sono progettati per supportare fino a 16 ingressi telecamera tramite interfaccia seriale e telecamere aggiuntive tramite interfacce ethernet.

Completamente scalabili, le nuove piattaforme di cockpit digitale supportano tutti e tre i livelli di prestazioni di Snapdragon Automotive, Performance, Premiere e Paramount, rispettivamente per le piattaforme entry level, mid-tier e super computing. Inoltre, con la quarta generazione Qualcomm passa al processo costruttivo a 5 nanometri, in modo da poter offrire ai propri partner uno dei System-on-Chip (SoC) dalle prestazioni più elevate. Fra gli altri aspetti il nuovo SoC è capace di gestire la SKU Qualcomm Car-to-Cloud, una piattaforma che consente al proprietario dell'auto di migliorare le caratteristiche di quest'ultima nel corso del tempo grazie ad aggiornamenti over-the-air (OTA).

Basata su Android Automotive OS, la piattaforma per la gestione del cockpit virtuale è progettata con un'architettura modulare per consentire alle case automobilistiche di fornire una varietà di opzioni personalizzabili ai propri clienti.

Amazon Alexa nelle nuove piattaforme Qualcomm

L'AI Engine presente nalla piattaforma, inoltre, è progettato per gestire applicazioni di personalizzazione delle funzionalità, assistenza virtuale all'interno del veicolo, controlli tramite la voce, interpretazione del linguaggio, monitoraggio del livello di attenzione del conducente, rilevamento del numero dei passeggeri e altro ancora.

A tal proposito, Qualcomm e Amazon hanno fatto un annuncio congiunto che prevede una pre-integrazione di Alexa Custom Assistant all'interno delle Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit Platform di terza e quarta generazione. Basato sulla tecnologia Alexa, l'assistente può essere personalizzato per ogni marca di veicoli con parole, voce e capacità specifiche. La soluzione, disponibile per gli OEM del settore automobilisto come modulo di estensione dell'SDK Alexa Automotive, fornisce l'accesso a una tecnologia di intelligenza artificiale vocale in costante miglioramento, inclusi il motore che gestisce le parole di attivazione di Alexa e le tecnologie di riconoscimento del parlato e strutturazione delle risposte. All'interno della piattaforma di Qualcomm, Alexa funzionerà congiuntamente alle tecnologie Qualcomm Smart Audio Platform e Qualcomm Voice Assist dotate di soppressione dell'eco multicanale (ECNS), che consente un facile accesso ai servizi Alexa, anche quando più persone stanno parlando all'interno dell'abitacolo dell'auto.

La nuova piattaforma è poi studiata intorno alle applicazioni 5G moderne e alle funzionalità di C-V2X, fornendo la larghezza di banda necessaria per lo streaming multimediale senza interruzioni, aggiornamenti OTA e funzionalità di caricamento e download multi-gigabit.

Qualcomm Snapdragon Ride per la guida autonoma

Qualcomm Snapdragon Ride

Nel portfolio di Qualcomm delle soluzioni destinate al settore automotive troviamo anche Qualcomm Snapdragon Ride, un SoC specifico per le applicazioni di guida autonoma e per i sistemi di assistenza alla guida ADAS. La nuova versione della tecnologia presentata all'Automotive Redefined: Technology Showcase è capace di processare 10 Tera di operazioni al secondo servendosi solo di un budget energetico di 5 W.

Qualcomm Snapdragon Ride

Qualcomm ha raggiunto accordi con diversi partner per poter implementare i sistemi di questi ultimi sulla piattaforma Ride. Tra questi, Seeing Machines utilizza le capacità di elaborazione ad alte prestazioni di Snapdragon Ride per il monitoraggio dell'abitacolo e del conducente con telecamera singola o multipla. Valeo, che si occupa di sistemi di assistenza alla guida e in particolare di parcheggio automatizzato, supporta la piattaforma Ride con il suo nuovo sistema Park4U, una piattaforma software scalabile che usa telecamere, sensori ultrasonici, radar e lidar per i parchetti automatizzati.

Qualcomm Snapdragon Ride

Inoltre, General Motors e Qualcomm annunciano un'estensione della loro partnership. Le due aziende lavorano insieme per i cockpit virtuali dei veicoli GM, sistemi informatici di nuova generazione e sistemi di assistenza alla guida avanzati. GM usa già nei suoi veicoli la Qualcomm Snapdragon Automotive Cockpit Platform di terza generazione e integra il supporto C-V2X nella nuova Buick GL8 MPV appena arrivata sul mercato cinese, dove le soluzioni di 5G e C-V2X vengono rapidamente adottate e fortemente sostenute dalle istituzioni locali.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^