Tesla, Gigafactory di Berlino bloccata dalla giustizia tedesca: ecco cosa sta succedendo

Tesla, Gigafactory di Berlino bloccata dalla giustizia tedesca: ecco cosa sta succedendo

La prima Gigafactory europea ha subito una battuta d'arresto nelle primissime fasi di costruzione per via delle preoccupazioni di un gruppo locale ambientalista

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Tecnologia
Tesla
 
29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxsy17 Febbraio 2020, 23:42 #11
Originariamente inviato da: Notturnia
@spyroTSK
Prega che l’Ilva non chiuda mai.. va sistemata e portata nel 2020 ma chiuderla sarebbe un disastro per l’Italia e l’Europa intera visto il tipo di acciaio prodotto in Italia da quell’acciaieria.. se Tesla facesse una gigafactory in Italia al posto della ILVA avremmo si il mitico Musk in Italia ma avremmo perso centinaia di migliaia di posti di lavoro in Italia senza considerare il danno economico.. l’Italia è un importante player a livello mondiale per l’acciaio di Alta qualità.. se dovessimo comprarlo al posto di produrlo di addio all’industria automobilistica e a milioni di dipendenti.. ILVA è un problema enorme da qualsiasi lato la si guardi.. ecologia da un lato e sopravvivenza italiana dall’altro.. per quello si fa di tutto per non perderla..


ma no...elon musk fà piu figo
Notturnia18 Febbraio 2020, 00:45 #12
Premetto che non mi sta simpatico Musk e “mitico” era ironico.. è un capitano d’azienda che ha scelto il mercato del green per fare soldi.. tutto qua..
ma se dovessi scegliere, da italiano, fra la gigafactory in Italia e mantenere il polo siderurgico in Italia non ci penserei due volte a preferire il polo siderurgico.. senza di quello l’Italia vale meno di zero nel mondo ed in Europa.. oggi come oggi abbiamo uno dei sistemi più grandi d’Europa e uno dei pochi che produce quel tipo di acciaio.. se perdiamo quello siamo a piedi.. visto dove si usano gli acciai italiani.. un terzo dei prodotti Ferrosi usati dalla FCA esce dalla Ilva.. per dirne una.. Bmw e Mercedes con Audi comprano italiano per molte componenti delle loro vetture.. etc etc.. gigafactory è un sassolino in confronto è non crea economia attorno visto che è fine a se stessa..

Detto questo, e tornando in-topic, trovo assurdo che 1. Non trovino un posto dove costruire senza abbattere una foresta (pianti alta o naturale poco cambia vista la cattura di co2 che fanno le piante) 2. È assurdo non vedere più in là del propio naso e voler passare ad elettrico ma impedire la produzione delle auto sul proprio suolo.. tedeschi peggio di noi ? Per quanto non mi piacciano le auto a pile se le dobbiamo produrre meglio in Europa che altrove.. almeno qualcuno lavora qui e non dobbiamo comprare tutto da fuori.. fra l’altro se le fanno qua prima o poi magari avranno un’estetica decente e meno americanate a bordo..
Bradiper18 Febbraio 2020, 10:35 #13
Venisse in Italia, basta che il governo gli faccia un offerta sulle tasse per tot anno, abbiamo zone industriali enormi abbandonate e un disperato bisogno di posti di lavoro maledizione.
È sti cani (tutti) pensano a fare giochetti per le poltrone, andassero in giro per il mondo a stuzzicare mega aziende con proposte allettanti a lungo termine.
Unrue18 Febbraio 2020, 11:14 #14
Bello poter iniziare i lavori disboscando a proprio rischio senza avere ancora l'autorizzazione. Così se poi bloccano tutto il danno è fatto. Restano senza foresta e senza fabbrica. Mah.
biometallo18 Febbraio 2020, 11:55 #15
Originariamente inviato da: Unrue
Bello poter iniziare i lavori disboscando a proprio rischio senza avere ancora l'autorizzazione. Così se poi bloccano tutto il danno è fatto. Restano senza foresta e senza fabbrica. Mah.


Da quello che si legge in giro:
1) non stiamo parlando di una foresta secolare ma di alberi piantati appositamente per essere trasformati in legname e quindi sarebbero stati abbattuti in ogni caso

2) che gli diano o meno il permesso per costruire la nuova fabbrica il terreno e di loro proprietà.

3) Per poter procedere con i lavori Tesla si è impegnata a ripiantare il triplo degli alberi abbattuti, e di garantire un sicuro "trasloco" delle colonie di animali autoctoni della zona verso dei siti sicuri.
Mparlav18 Febbraio 2020, 12:29 #16
Mi sembra di capire che Tesla abbia già ricevuto l'autorizzazione per il taglio ed il reimpianto dei 92 ettari di foresta, ma non ancora l'autorizzazione per costruire la Gigafactory.
Da qui il ricorso per bloccare il taglio e di aspettare tutte le autorizzazioni necessarie prima di procedere con i lavori.
Rigetto18 Febbraio 2020, 14:00 #17
Originariamente inviato da: minatoreweb
Continuano a cemetificare quando ci sono territori cementificati completamente in disuso oppure in scarso utilizzo da comprare e riutilizzare, poi si lamentano perchè in america bruciano le foreste amazoniche... qui ci siamo già bruciati tutto cio' che era foresta millenaria ed ora cementifichiamo pure le parti ripopolate.


Sono d'accordo. Ci sono intere zone industriali o ex mega fabbriche in rovina ed inutilizzate e si continua a cementificare aree verdi.
Unrue18 Febbraio 2020, 14:43 #18
Originariamente inviato da: Rigetto
Sono d'accordo. Ci sono intere zone industriali o ex mega fabbriche in rovina ed inutilizzate e si continua a cementificare aree verdi.


Tendenzialmente sono d'accordo, però considera che ad un'azienda non può fregar di meno di recuperare un'area dismessa, che probabilmente costa di più tra rimetterla a nuovo e magari ci sono cause pendenti e vai a sapere cosa.

Dovrebbe essere il Comune o lo Stato a rendere appetibili tali aree. Senza, nessun'azienda se ne preoccuperà mai.
Unrue18 Febbraio 2020, 14:46 #19
Originariamente inviato da: biometallo
Da quello che si legge in giro:
1) non stiamo parlando di una foresta secolare ma di alberi piantati appositamente per essere trasformati in legname e quindi sarebbero stati abbattuti in ogni caso


Anche se viene trasformato in legno di solito si segue una rotazione, dando il tempo di crescere agli alberi non tagliati. Non è che tagli tutto di un colpo.

Originariamente inviato da: biometallo
2) che gli diano o meno il permesso per costruire la nuova fabbrica il terreno e di loro proprietà.


Questo non ti autorizza a fare tutto quello che ti pare. Di soluto ci sono comunque dei vincoli ambientali da rispettare.

Originariamente inviato da: biometallo
3) Per poter procedere con i lavori Tesla si è impegnata a ripiantare il triplo degli alberi abbattuti, e di garantire un sicuro "trasloco" delle colonie di animali autoctoni della zona verso dei siti sicuri.


Mah, speriamo che lo faccia veramente.
Rigetto18 Febbraio 2020, 15:53 #20
Originariamente inviato da: Unrue
Tendenzialmente sono d'accordo, però considera che ad un'azienda non può fregar di meno di recuperare un'area dismessa, che probabilmente costa di più tra rimetterla a nuovo e magari ci sono cause pendenti e vai a sapere cosa.

Dovrebbe essere il Comune o lo Stato a rendere appetibili tali aree. Senza, nessun'azienda se ne preoccuperà mai.


Certo, concordo al 100%.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^