Volvo, Daimler e Traton Group insieme per una rete di ricarica europea per camion elettrici

Volvo, Daimler e Traton Group insieme per una rete di ricarica europea per camion elettrici

Un primo passo per questi tre produttori di camion verso una futura joint venture che dovrebbe iniziare gli investimento nel 2022

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Tecnologia
 

Volvo Group, Daimler Truck e Traton Group hanno firmato un accordo per sviluppare congiuntamente una rete di ricarica pubblica ad alte prestazioni per camion elettrici a lungo raggio in tutta Europa.

Un primo passo per questi tre produttori di camion verso una futura joint venture che dovrebbe iniziare gli investimento nel 2022.


Clicca per ingrandire

"Stiamo gettando le basi necessarie per consentire ai nostri clienti di passare all'elettrificazione creando un leader europeo nella rete di ricarica. Disponiamo di potenti tecnologie per l'elettromobilità ed ora, con Daimler Truck, Traton Group e grazie al Green Deal europeo, anche un'intesa a livello di settore e un ambiente politico per compiere progressi fondamentali verso soluzioni di trasporto e infrastrutture sostenibili" afferma Martin Lundstedt, presidente e CEO di Volvo Group.

Entro 5 anni i tre costruttori si impegnato ad investire un totale di 500 milioni di euro per finanziare l'installazione e il funzionamento di almeno 1.700 punti di ricarica ad alte prestazioni in corrispondenza delle autostrade e punti logistici.


Clicca per ingrandire

Già concordato che questa collaborazione avrà una propria identità aziendale che verrà nominata in un secondo momento con sede ad Amsterdam; al di fuori di questo accordo Volvo, Daimler e Traton rimarranno concorrenti in tutti gli altri aspetti.

Per maggiori informazioni sui camion elettrici vi invitiamo a visitare le pagine dedicati ai modelli Volvo, Daimler e Traton.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia06 Luglio 2021, 12:46 #1
è affascinante vedere come il continente che genera solo il 9% dell'inquinamento mondiale stia facendo così tanto per avere risultati minori di zero.. una transizione verso l'elettrico e l'ecologia in generale devastante per l'economia a fronte di nessun beneficio ecologico visto il ridotto impatto europeo a fronte dell'aumento dell'inquinamento nei continenti che ci circondano e che non fanno niente per ridurre il loro impatto..

calabar06 Luglio 2021, 18:48 #2
Originariamente inviato da: Notturnia
... una transizione verso l'elettrico e l'ecologia in generale devastante per l'economia ...

Direi l'esatto contrario.
È ormai evidente che queste tecnologie costituiscono un enorme giro d'affari destinato a crescere in futuro, non investire ora significa rimanere indietro e perdere competitività rispetto a chi lo sta facendo.
E nel frattempo ci sono anche benefici "collaterali", in particolare la riduzione degli inquinanti a livello strada nei grandi centri abitati (a meno che tu non sia un feticista del gas di scarico, che può anche essere eh!).
Mparlav06 Luglio 2021, 21:18 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
è affascinante vedere come il continente che genera solo il 9% dell'inquinamento mondiale stia facendo così tanto per avere risultati minori di zero.. una transizione verso l'elettrico e l'ecologia in generale devastante per l'economia a fronte di nessun beneficio ecologico visto il ridotto impatto europeo a fronte dell'aumento dell'inquinamento nei continenti che ci circondano e che non fanno niente per ridurre il loro impatto..


È affascinante notare che non ne azzecchi una nemmeno per errore

Prendiamo un'analisi a caso:
https://www.eulerhermes.com/en_glob...-superhero.html

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^