Toyota non si arrende: ecco la Yaris a idrogeno, iniettato direttamente nei cilindri

Toyota non si arrende: ecco la Yaris a idrogeno, iniettato direttamente nei cilindri

Toyota abbraccia l'elettrico, ma non molla il primo amore, ovvero l'idrogeno. Debutta anche la Yaris con il prezioso gas iniettato direttamente in un motore turbo a combustione

di pubblicata il , alle 08:39 nel canale Mercato
Toyota
 

Toyota si è trovata costretta, anche contro il parere del suo numero uno, a lavorare sulle auto completamente elettriche, situazione che ha portato allo sviluppo della bZ4X, appena presentata anche per l'Europa.

Toyota GR Yaris H2

Nel frattempo però la casa giapponese ha deciso di continuare anche i progetti del suo primo amore a zero emissioni, ovvero l'uso dell'idrogeno. Proprio in questo contesto ha appena presentato il prototipo della GR Yaris H2, alimentata dal prezioso gas, unendo in un'unica vettura diversi componenti di più progetti.

Toyota GR Yaris H2

L'auto utilizza il sistema di stoccaggio e di rifornimento introdotti con la Toyota Mirai, ma diversamente da questa non produce energia elettrica tramite fuel cell. L'idrogeno invece è bruciato (anche se non è un termine preciso) direttamente in un motore endotermico, con la stessa dinamica che ha debuttato tempo fa nella Corolla a idrogeno, usata nel campionato Super Taikyu, ma con il motore della normale GR Yaris: un'unità turbo G16E-GTS da 1,6 litri a 3 cilindri in linea.

Toyota GR Yaris H2

Per funzionare il motore sfrutta la reazione esplosiva che due molecole di idrogeno creano a contatto con una molecola di ossigeno, generando vapore acqueo come unica emissione. Questa reazione però ha bisogno di una temperatura di innesco, che viene generata nel modo classico, comprimendo i gas nei cilindri e sfruttando l'infiammabilità dell'idrogeno con una normale candela. Il video sottostante mostra il funzionamento:

Lo scoppio generato è più potente di quello dei normali carburanti, rendendo il motore a idrogeno più reattivo di un normale endotermico. Risulta inoltre a zero emissioni reali, sebbene permangano in parte quelle generate dall'olio lubrificante.

È probabile che Toyota voglia sfruttare l'ambiente sportivo per continuare lo sviluppo di questo sistema, e comprendere al meglio i rischi, soprattutto sul fronte della sicurezza.

127 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco06 Dicembre 2021, 09:20 #1
Mi piace molto questo approccio alla mobilita'. Spero che quando sara' finita la sbornia dell'elettrico che affligge molti costruttori, si inizino a valutare questo tipo di soluzioni.
agonauta7806 Dicembre 2021, 09:26 #2
Ps l'idrogeno si ottiene attualmente dal petrolio
Sp3cialFx06 Dicembre 2021, 09:29 #3
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Mi piace molto questo approccio alla mobilita'. Spero che quando sara' finita la sbornia dell'elettrico che affligge molti costruttori, si inizino a valutare questo tipo di soluzioni.


ti piace perché non hai vagamente idea dei problemi che ha l'idrogeno. Toyota è anni che c'investe e il risultato qual è? che ora propone auto elettriche anche lei, che hanno una frazione dei problemi di quelle a idrogeno e un tot di vantaggi
demonsmaycry8406 Dicembre 2021, 09:45 #4
cè un discorso di infrastruttura che però ti obbliga...se quasi tutti scelgono l'elettrico ti forzano...
Comunque credo anche io che il futuro siano le BEV ma per ora non riescono a coprire bene bene tutto....certo per tutti quelli che vivono e lavorano in città davvero non ci dovrebbe essere altra alternativa per legge alle hybrid elettriche e poi solo alle BEV....
per gli altri abbiamo bisogno dalla mia esperienza di batterie più leggere e dalla ricarica più rapida forse quelle della prossima generazione...certo anche gli ultimi power train che vedo stanno facendo salti da gigante anno dopo anno...
che dire tesla gli ha svegliati tutti...unico neo? i prezzi...no davvero questo salto forzato all'elettrico se non mettono forti incentivi è un problema serio il divario di prezzo è notevole.
bonzoxxx06 Dicembre 2021, 09:55 #5
Per quanto io sia uno strenuo sostenitore dell'idrogeno, questa non è una solusione ovvero può essere una soluzione temporanea per allungare la vita dei motori ICE.

Cmq tutte le attuali auto possono andare a idrogeno basta cambiare la fasatura del motore dato che l'H2 letteralmente deflagra con una spinta molto alta.

Se si potesse produrre H2 in maniera del tutto sostenibile sarebbe la soluzione per tutti i mali ma attualmente la produzione per elettrolisi è molto inefficiente..
s0nnyd3marco06 Dicembre 2021, 10:11 #6
Originariamente inviato da: Sp3cialFx
ti piace perché non hai vagamente idea dei problemi che ha l'idrogeno. Toyota è anni che c'investe e il risultato qual è? che ora propone auto elettriche anche lei, che hanno una frazione dei problemi di quelle a idrogeno e un tot di vantaggi


Probabilmente mi sfuggono, ma anche le elettriche non sono esenti, tra cui tempi di ricarica, luoghi di ricarica (non tutti hanno il box auto) e degrado delle batterie nel tempo.
Toyota ci ha investito ed il risultato si chiama Mirai (anche se basata su fuelcell).
Se avesse il supporto che ora l'Europa sta dando all'elettrico (VW deve vendere le IDx), i risultati sarebbero diversi.
rigelpd06 Dicembre 2021, 10:15 #7
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Probabilmente mi sfuggono, ma anche le elettriche non sono esenti, tra cui tempi di ricarica, luoghi di ricarica (non tutti hanno il box auto) e degrado delle batterie nel tempo.
Toyota ci ha investito ed il risultato si chiama Mirai (anche se basata su fuelcell).
Se avesse il supporto che ora l'Europa sta dando all'elettrico (VW deve vendere le IDx), i risultati sarebbero diversi.


Auto elettriche vendute nel mondo: milioni all'anno
Auto a idrogeno vendute nel mondo: poche migliaia all'anno.

Se pensi che questa enorme discrepanza sia dovuta solo alla mancanza di supporto economico da parte dei governi sei fuori strada...
s0nnyd3marco06 Dicembre 2021, 10:20 #8
Originariamente inviato da: rigelpd
Auto elettriche vendute nel mondo: milioni all'anno
Auto a idrogeno vendute nel mondo: poche migliaia all'anno.

Se pensi che questa enorme discrepanza sia dovuta solo alla mancanza di supporto economico da parte dei governi sei fuori strada...


Togli gli incentivi dei vari governi e poi vediamo.
Darkon06 Dicembre 2021, 10:26 #9
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Probabilmente mi sfuggono, ma anche le elettriche non sono esenti, tra cui tempi di ricarica, luoghi di ricarica (non tutti hanno il box auto) e degrado delle batterie nel tempo.
Toyota ci ha investito ed il risultato si chiama Mirai (anche se basata su fuelcell).
Se avesse il supporto che ora l'Europa sta dando all'elettrico (VW deve vendere le IDx), i risultati sarebbero diversi.


Giusto per darti un'idea di come funzionano certe cose.


Trovi mille video di persone che fanno elettrolisi e poi fanno una piccola bolla a dir tanto da diciamo un cm3 e poi lo fanno detonare.

Ora te pensa che quella è una miscela probabilmente sbilanciata, incendiata in maniera non ottimale e che nonostante questo fa una botta che se non sei in sicurezza è anche piuttosto rischiosa.

Ora molti si lamentano dei rischi delle batterie... te pensa una bombola a 700bar di idrogeno che se detona ha il potenziale esplosivo talmente elevato che per fartela molto semplice non cercano nemmeno qualche resto. Sarebbe una detonazione catastrofica e che probabilmente ucciderebbe anche tutti quelli che si trovano relativamente vicini.

E mi vuoi dire che viaggeresti su una auto a idrogeno?! L'idrogeno è estremamente pericoloso poi perché a differenza degli idrocarburi è anche molecolarmente estremamente piccolo. Quindi per farti un esempio la benzina non necessita di particolari tecnologie... il serbatoio al di là di alcuni sistemi di sicurezza è essenzialmente un contenitore.

Per l'idrogeno invece serve qualcosa che non sia permeabile anche a livello molecolare e il minimo danno (si parla di danni a livelli atomici eh) potrebbe causare una perdita impercettibile ma che potrebbe nel tempo creare un accumulo.

Se già adesso ci si pone il problema per le auto a gas (infatti in molti parcheggi sotterranei non possono entrare proprio per il rischio che una eventuale perdita si accumuli) pensa te quanto sarebbe più rischioso l'idrogeno.

Qua non si parla di differenze tra idrogeno ed elettrico sulla comodità o su problemi di tempistiche... la differenza grossa è che nell'elettrico salvo fare cose veramente molto grosse non rischi, con l'idrogeno invece i rischi ci sono eccome.
Giouncino06 Dicembre 2021, 10:29 #10
Hindenburg marchiato Toyota....che figata, non comprerei mai una roba del genere!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^