Volvo XC40 Recharge ha una batteria più grande... per colpa di Tesla

Volvo XC40 Recharge ha una batteria più grande... per colpa di Tesla

Volvo ha addirittura rivisto i propri progetti dopo l'annuncio della Tesla Model 3 Long Range. Volvo XC40 Recharge, primo modello totalmente elettrico del produttore svedese, era infatti stata progettata con una batteria da meno di 70 kWh, ma dopo l'annuncio della Model 3 con batteria da 75 kWh i piani sono stati cambiati

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Tecnologia
Volvo
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ragerino09 Dicembre 2019, 08:56 #11
Originariamente inviato da: Flight666
Questa proprio è una cagata enorme, quelli a benzina forse. Con quello che inquinano i diesel (co2, ossidi di zolfo, ossidi di azoto, polveri sottili a venderle) solo trattori e camionisti dovrebbero essere autorizzati a usarli.

Certo è che in paesi che producono molta energia col nucleare (che è green a meno di disastri) le elettriche potrebbero essere effettivamente più ecosostenibili.

Dopodiché il solare è 1 gigawatt per km quadrato per cui con migliorie all'efficienza dei pannelli le energie pulite sono una strada decisamente percorribile.


Ti ricordo sempre che il diesel produce MENO CO2 di un benzina. Ed i FAP ormai li dovranno installare pure sui benzina. Con questi accorgimenti, in effetti i NUOVI veicoli che escono dalla fabbrica, emettono veramente poco. Poi ovviamente bisogna guardare paese per paese.

Il solare è una presa per il cul0, perche per ogni MW di solare ce ne vuole un'altro di termico, perche alla sera, quando c'è il picco di consumi, il sole è tramontato. Oltre ad essere incredibilmente costoso ed inefficiente, occupa tantissima superficie. Insomma, sono soldi buttati nel cesso, che sarebber meglio spesi in nucleare appunto.
gigioracing09 Dicembre 2019, 09:28 #12
Originariamente inviato da: Ago72
Come sei arrivato a questi valori?
assumendo una percorrenza in 10 anni di 240.000km, e un consumo medio di 16km/l (dichiarato 18) e un prezzo del diesel di 1.4, io arrivo 21.000 euro

mentre se consideriamo i costi di ricarica, con il kwh a 0.19 a me vengono 8500€

Comunque concordo con te, per la città l'elettrico è già oggi vincente.


In città meglio una Smart o una panda a metano
Mparlav09 Dicembre 2019, 10:17 #13
Originariamente inviato da: Ragerino
Ti ricordo sempre che il diesel produce MENO CO2 di un benzina. Ed i FAP ormai li dovranno installare pure sui benzina. Con questi accorgimenti, in effetti i NUOVI veicoli che escono dalla fabbrica, emettono veramente poco. Poi ovviamente bisogna guardare paese per paese.

Il solare è una presa per il cul0, perche per ogni MW di solare ce ne vuole un'altro di termico, perche alla sera, quando c'è il picco di consumi, il sole è tramontato. Oltre ad essere incredibilmente costoso ed inefficiente, occupa tantissima superficie. Insomma, sono soldi buttati nel cesso, che sarebber meglio spesi in nucleare appunto.


Tant'è che chi i soldi li tira fuori per davvero e non a chiacchiere e senza nemmeno tener conto degli enormi costi di smantellamento, difficilmente quantificabili, vuol lasciar perdere l'antieconomico nucleare fissile:
https://www.reuters.com/article/us-...t-idUSKBN1W909J

completeranno ciò che è stato già approvato, ma il nucleare fissile non ha futuro.
Mparlav09 Dicembre 2019, 10:19 #14
Originariamente inviato da: thecatman
dai che appena si diffondono il bollo (stato) ride con 400cv. le assicurazioni pure. altrimenti siparla di razzismo automobilistico.


I 400 cv non sono fiscali, anche togliendo le agevolazioni.
lucusta09 Dicembre 2019, 10:37 #15
Originariamente inviato da: Ago72
Come sei arrivato a questi valori?
assumendo una percorrenza in 10 anni di 240.000km, e un consumo medio di 16km/l (dichiarato 18) e un prezzo del diesel di 1.4, io arrivo 21.000 euro

mentre se consideriamo i costi di ricarica, con il kwh a 0.19 a me vengono 8500€

Comunque concordo con te, per la città l'elettrico è già oggi vincente.


per il diesel ho contato 12-14 al litro (16 è una percorrenza utopistica, con quel mezzo, almeno in un ambito medio).
per l'elettrico devo aver digitato male la cifra iniziale: sono 13000 non 3000, a 0.25 al kWh (condizione peggiore)...

il ragionamento comunque non cambia: la convenienza è comunque sensibile su auto di questa fascia e con queste percorrenze.

per l'elettrico cittadino è conveniente in un discorso generale, ma ben poco economicamente.
un'auto da città percorre molti meno chilometri e la differenza si percepisce soprattutto con la percorrenza.
metti anche la scomodità della ricarica, anche se è tutto da vedere, e le utilitarie elettriche sembrano non dare ventaggi, ma anzi, costare di più, quando invece, al massimo, costano uguale.

ma la gente è fissata che deve avere un'autonomia di 1000 km in città e poi vai a vedere che chi suffraggia questo punto al massimo fa rifornimenti da 10 euro alla volta.
lucusta09 Dicembre 2019, 10:43 #16
Originariamente inviato da: gigioracing
In città meglio una Smart o una panda a metano


visto che parli di smart e che c'è anche la versione elettrica puoi farti agevolmente i conti per i 10 anni...
tra l'altro la smart elettrica è un'auto praticamente costruita 2 volte;
prendono le smart a benzina appena uscite dalla catena di montaggio, le mandano ad una ditta specializzata che le smonta e le converte.
dall'anno prossimo le faranno esclusivamente elettriche e potrai vedere l'economia di scala come influirà sul prezzo.

per la panda a metano lasciamo stare...
ha una praticità addirittura inferiore alla smart.
in molte città ci sono più colonnine di ricarica che distributori di metano, ma in rapporto a 20, 30 a 1...
lucagiak09 Dicembre 2019, 10:46 #17
Originariamente inviato da: Mparlav
I 400 cv non sono fiscali, anche togliendo le agevolazioni.


Mai sottovalutare lo stato italiano
lucusta09 Dicembre 2019, 10:48 #18
Originariamente inviato da: Ragerino
Ti ricordo sempre che il diesel produce MENO CO2 di un benzina. Ed i FAP ormai li dovranno installare pure sui benzina. Con questi accorgimenti, in effetti i NUOVI veicoli che escono dalla fabbrica, emettono veramente poco. Poi ovviamente bisogna guardare paese per paese.

Il solare è una presa per il cul0, perche per ogni MW di solare ce ne vuole un'altro di termico, perche alla sera, quando c'è il picco di consumi, il sole è tramontato. Oltre ad essere incredibilmente costoso ed inefficiente, occupa tantissima superficie. Insomma, sono soldi buttati nel cesso, che sarebber meglio spesi in nucleare appunto.


e tu ti preoccupi solo della CO2?
con il costo di una sola centrale nucleare puoi tappezzare letteralmente l'intera italia con pannelli fotovoltaici con relativi powerwall per la notte... e hanno una stima di durata paragonabile, solo che se si rompe un pannello non fai più energia, se c'è qualche problema su una centrale, c'è un problema!

la fissione non ha futuro.. al massimo la fusione, ma è ancora troppo presto.
nel frattempo 2/3 dell'energia che consumi è garantita dalle fonti rinnovabili, ed 1/3 proprio dal fotovoltaico (puoi andare a vedere sulla bolletta elettrica; sono dati riportati in ogni bolletta).
Mparlav09 Dicembre 2019, 10:59 #19
Originariamente inviato da: lucagiak
Mai sottovalutare lo stato italiano


Mai sottovalutare la disinformazione.
lucusta09 Dicembre 2019, 10:59 #20
Originariamente inviato da: thecatman
ma si lascia che spendino in auto elettriche cosi mi pagano di più la corrente che produco. in ogni caso l'auto diesel è più ecosostenibile dell auto elettrica.

https://www.ediltecnico.it/74590/au...ta-sostenibile/


mi dispiace, ma 4 luoghi comuni e l'intersezione delle corsie con le piste ciclabili o il raggio ottima di curvatura di una curva di una via cittadina non c'entrano nulla con l'auto elettrica e la mobilità sostenibile...
l'articolista poi non sembrerebbe adatta a parlare di queste cose, se ci si riferisse al suo curriculum (ed infatti non ne parla).
Tecnica e pianificazione urbanistica e Trasporti non sono le discipline utili per parlare di questi discorsi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^