Vuoi la guida autonoma? Prima di attivarla, Tesla ti fa un test (anche se hai già pagato)

Vuoi la guida autonoma? Prima di attivarla, Tesla ti fa un test (anche se hai già pagato)

Tra pochi giorni la beta del software Full Self Driving dovrebbe essere disponibile per tutti i clienti americani che hanno acquistato il pacchetto, ma Elon Musk ha fatto sapere che prima dell'attivazione l'utente verrà monitorato per sette giorni

di pubblicata il , alle 07:32 nel canale Auto Elettriche
Tesla
 

Tesla ha promesso la guida completamente autonoma, anche in ambito cittadino, ormai da molto tempo, ed ha deciso un approccio decisamente cauto. Nonostante tanti clienti abbiano pagato a caro prezzo il relativo pacchetto, solo pochi tester hanno avuto accesso alle funzionalità, in una estesa fase beta.

Pochi giorni fa è arrivato l'atteso aggiornamento alla Beta v10, più volte descritta da Elon Musk come sbalorditiva, ma che in realtà (come vi avevamo mostrato in alcuni video) ha fatto grossi passi avanti ma è lontana dal lasciare a bocca aperta.

Dopo il rilascio alla flotta limitata, Musk aveva promesso una distribuzione globale della beta a tutti gli aventi diritto, mediante un fantomatico "download button". Ora il CEO ha però ritrattato, in parte. L'idea è sempre quella di rispettare la data del 24 settembre per il rilascio globale, ma di fatto quel giorno i clienti non avranno accesso al Full Self Driving.

In fase di richiesta di download, autorizzeranno Tesla a monitorare il comportamento al volante, e solo se questo sarà buono per sette giorni, il pacchetto verrà scaricato e installato nella vettura. Per compiere questa operazione l'azienda utilizzerà il Tesla insurance calculator, una sorta di algoritmo che la casa sta sviluppando per identificare i costi assicurativi. Il sistema tiene conto di:

  • Attivazione dell'ABS
  • Ore al volante
  • Disattivazioni forzate di Autopilot
  • Avvisi di collisione frontale
  • Distanza di sicurezza non rispettata a lungo
  • Intensità di accelerazioni e frenate

Si tratta di una situazione controversa, in quanto i vari clienti che potrebbero avere accesso al pacchetto FSD lo hanno già pagato, profumatamente, al momento della configurazione dell'auto, ed alcuni lo attendono anche da due anni. Chiaramente non erano stati avvisati a suo tempo di possibili verifiche di questo genere. In ogni caso è importante ricordare che, anche in caso di permesso accordato, Tesla non si assumerà nessuna responsabilità in caso di incidenti, in quanto il sistema è per ora ancora accreditato del Livello 2 nella scala SAE, pertanto necessita della continua attenzione e interazione del guidatore.

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbaffo21 Settembre 2021, 09:00 #1
in pratica ti hanno rifilato un grande fratello che giudica come guidi tu, invece che guidare lui come promesso.

BUFFONI

che poi cosa c'entra lo stile di guida della persona se è l'autopilot a giudare, casomai dovrebbe monitorare l'attenzione del guidatore ad autopilot inserito che non si addormenti/faccia altro.

Dovrebbero essere i proprietari a giudicare l'autopilot, non il contrario.
Cfranco21 Settembre 2021, 09:20 #2
Originariamente inviato da: sbaffo
che poi cosa c'entra lo stile di guida della persona se è l'autopilot a giudare,

Infatti
A me verrebbe da pensare che siano proprio i guidatori peggiori ad aver bisogno dell'autopilot
supertigrotto21 Settembre 2021, 09:30 #3
Quindi evinco che la strada è un far west? (In realtà lo è visto come guida la gente)
Lo dico come possessore di patente professionale e guidatore di automezzi da lavoro.
Se facessero un test su tutte le auto,i guidatori per strada si ridurrebbero a 1/5.
Non è una cattiva idea quella di tesla,i piloti nell'anima dovrebbero starsene sull'autobus
dany-dm21 Settembre 2021, 09:55 #4
Originariamente inviato da: sbaffo
in pratica ti hanno rifilato un grande fratello che giudica come guidi tu, invece che guidare lui come promesso.

BUFFONI

che poi cosa c'entra lo stile di guida della persona se è l'autopilot a giudare, casomai dovrebbe monitorare l'attenzione del guidatore ad autopilot inserito che non si addormenti/faccia altro.

Dovrebbero essere i proprietari a giudicare l'autopilot, non il contrario.


perché l'autopilot non è di livello 4. Significa che è il guidatore a guidare, non l'auto. Significa che il guidatore deve essere pronto ad intervenire in qualsiasi momento. Significa che il guidatore deve essere attento a quello che l'auto fa e/o sta per fare. Significa che se un guidatore non rispetta distanze, è distratto, ecc. non è sufficientemente preparato a gestire una auto che potenzialmente potrebbe decidere improvvisamente di andare contromano.
Gyammy8521 Settembre 2021, 09:58 #5
Che figata!! what's next?
Il futuro è sempre più roseo
filippo198021 Settembre 2021, 10:00 #6
Anche a me sorprende il fatto che venga attivata al conseguimento di un esito positivo sulla buona guida, come fatto notare nei commenti l'autopilot dovrebbe aiutare proprio chi guida male e non chi non ha problemi!
Piuttosto, sempre come già scritto da qualcun altro, sarebbe interessante un test che verifichi l'attenzione del conducente e, magari, disattivi la funzione (possibilmente dopo aver parcheggiato asd) nel caso in cui risulti che il proprietario della macchina si fa un po' troppo i fatti suoi durante i viaggi :-D

harlock1021 Settembre 2021, 10:07 #7
La cosa bella è che la guida autonoma l’uomo l’ha sempre avuta, si chiama cavallo.😂
dany-dm21 Settembre 2021, 10:08 #8
perché è ancora una versione Beta (anzi la chiamerei alfa) e quindi è l'uomo a dover insegnare alla auto non viceversa.
cecco8921 Settembre 2021, 10:21 #9
ma perché non leggete l'articolo? non hanno rifilato proprio nulla, per 7 giorni vieni monitorato alla guida (senza la versione totalmente autonoma che e la v10) se in questi 7 giorni l'algoritmo reputa che sei idoneo ad avere questa versione allora potrai scaricarla.
Svelgen21 Settembre 2021, 10:22 #10
Se ok ma a parte i pipponi su cosa bisogna fare con un'automobile del genere, resta un fatto incontrovertibile: con la maggior parte delle auto attuali, se lasci il volante per 60 secondi al 100% ti schianti da qualche parte.
Con questa, un minimo di guida autonoma ce l'hai. Poi ovvio che non è da intendersi che parti da Milano e arrivi a Genova senza mai mettere le mani sul volante.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^